Dolcificanti: nemici o amici?


Lo sapevate che i dolcificanti aumentano l’appetito?
Ebbene, nelle persone sane, i dolcificanti artificiali stimolano la produzione di insulina abbassando la glicemia con la conseguenza che  l’appetito viene stimolato. Pensate che, in tempi andati, per fare ingrassare i maiali, gli venivano somministrate dosi di saccarina.
In commercio esistono vari tipi di dolcificanti alcuni migliori di altri, con poteri dolcificanti diversi.
Fruttosio e lattosio, in linea di massima, non hanno controindicazioni, a meno che non si è intolleranti, mentre le cose cambiano se si parla di aspartame e simili.
Sapevate che ci sono dosi massime che non dovrebbero essere superate? Avete notato che in molte confezioni viene raccomandata la non assunzione da parte di donne incinte, diabetici o bambini? Un esempio è il sorbitolo che può provocare diarrea nei bambini.
Con l’intento di snocciolare la questione, mi sono imbattuta in alcuni tra i più comuni dolcificanti e devo dire che la questione si è complicata per giunta.

Aspartame

Se avete il tempo, seguite questo link  leggerete cose terribili circa l’aspartame, che viene ritenuto altamente tossico.
Ricordo di aver conosciuto diverse persone che , in seguito ad accertamenti, hanno scoperto di esserne “intolleranti” ed eliminandolo hanno ottenuto grandi benefici tra i quali la diminuzione di peso. Inoltre, non tutti sanno che è instabile alla cottura, quindi non impiegatelo per le marmellate, ad esempio.
Navigando ancora, devo ammettere che, se ci  sono migliaia di siti contro, ce ne sono altrettanti pro aspartame ed è davvero difficile capire la verità. Allora ho fatto un piccolo esperimento…Tempo fa, girava una storia, poi passata come leggenda metropolitana, che raccontava che l’aspartame fosse nato come veleno per le formiche\topi, ebbene, io ho provato ad impiegarlo per eliminare le formiche e nel mio caso ha funzionato benissimo.
Coincidenza o un segnale di allarme? Ritengo sia comunque meglio non abusarne!

Saccarina (circa 500 volte più dolce dello zucchero)

Un tempo ritenuta cancerogena, indovinate? Oggi è pienamente usata per dolcificare bevande, sciroppi, cibi in genere.
Si tartta di un prodotto sintetico e per questo si raccomanda di non abusarne…mah! Il fatto è che le ricerche condotte sui topi che erano stati alimentati con grandi dosi di questo dolcificante, dimostravano un’alta incidenza di casi di tumore alla vescica, ma poi si scoprì che accadeva solo ai topi e quindi…. Ora, vorrei anche portare l’attenzione su un altro argomento: perchè fare test sulle cavie se poi, scoperto che loro si ammalano, si decide che topi ed essere umani, non sono tanto uguali? Scusate, sono leggermente di parte!
Ma sarà pur lecito domandarsi allora: se fatalità, io mangiassi esclusivamente prodotti dolcificati con la saccarina e ne superassi le dosi raccomandate, cosa mi succederebbe? Chi può controllare che io, accidentalmente o stupidamente, non ne superi il limite? Immagino che la risposta sia: FATTI TUOI!

Ciclamato

Nel 2000, dopo essere stato liberamente usato, è diventato improvvisamente pericoloso, e ne è stata ridotta la dose giornaliera consigliata  addirittura all’equivalente contenuto in circa 1,1 l di una bevanda dolcificata.
Ecco perchè amo fare ricerche: guardà un pò, è quello che uso io, visto che mi è stato raccomandato da chi è diabetico…no comment

Sorbitolo

Come il mannitolo è poco assorbito a livello intestinale ed ha effetti lassativi se superate le dosi raccomandate.
Ora, io non voglio dire che i dolcificanti fanno male, d’altronde io non sono nè un chimico, nè un medico, ma bisogna guardarsi dal cadere nell’assurdo tranello che vede l’assunzione di cibi dolcificati come un toccasana perchè privi di zuccheri naturali. Oltretutto i fatti parlano chiaro, i laboratori sono ben lontani da dare una risposta certa alla non tossicità di questo additivi nel consumo a lungo termine. Quello che ieri era buono oggi è letale, quello che era letale oggi è buono e domani sarà probabilmente mortale. Le ricerche vanno avanti ed i tempi sono relativamente prematuri per asserire una cosa piuttosto che un’altra, specialmente quando si tratta di tumori.
Mi chiedo se non sia allora più saggio consumare meno zucchero anzichè eliminarlo. Il fatto è che, questi dolcificanti dovrebbero essere utilizzati quali medicinali, probabilmente sono stati pensati per coloro che, causa malattie, non possono assumere zuccheri, ma al solito, è l’opportunità di guadagno, resa possibile da chi non si sa dare una regolata con il normale zucchero, e parlo anche per me che sono vittima del fascino delle diete facili, che ne ha reso possibile il libero commercio. Pensate a quanti soldi spendiamo per acquistare tutti quei prodotti spacciati per dietetici ! Ricordate che i prodotti senza zucchero non fanno dimagrire, anzi apportano spesso notevoli quantità di calorie e se ne ingeriamo in grandi quantità , sicuri che non facciano ingrassare, l’effetto sarà il contrario.
E’ un pò come chi ingenuamente, dopo un pasto abbondante, crede di risolvere tutto con qualche fetta di ananas, o con chi si mangia un bel panino con la porchetta ma scegliendo un pane integrale…ma si può!?
Tirate voi le conclusioni, io rivedrò un pò le mie abitudini !
to be continued…..

Ambra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...