Paura di…\ Fear of…


Nel mio interminabile gironzolare nella mente umana, sono rimasta sorpresa dalla pressoché infinita lista delle fobie di cui l’uomo è preda ed artefice.

Ricordo che da piccola avevo paura del buio, mia mamma mi mise un’ abat-jour sul comodino a forma di clown e così smisi di avere paura del buio ed iniziai ad avere paura dei clown. Decisi di eliminare il clown e di nascondermi sotto le lenzuola, come se potessi nascondermi dall’oscurità, ma rimanendo senza ossigeno sotto le coperte iniziai a temere di morire soffocata. Insomma, eliminare una paura è sempre significato fare spazio ad una nuova, se non ci si concentra a capire perchè una cosa possa farci letteralmente pietrificare difronte al suo solo pensiero.

Date un’occhiata a queste fobie ad esempio, ci sono un’infinità di cose che possono terrorizzare le persone, alcune delle quali inverosimili eppure enormemente spaventose, al punto di limitare la libertà di un individuo.

Aeronausifobia: paura anormale e ingiustificata di vomitare a causa del mal di aereo
Agliofobia: no, non è la paura dell’aglio (alliumfobia)ma di sentire dolore…
Anablefobia: paura di guardare verso l’alto. …
Anuptafobia: paura di rimanere celibi, azz se fosse contaggiosa potrebbe essere spacciata come arma chimica!!
Araquibutirofobia: paura dei gusci di arachidi. ? ma che “davero? Se ne soffrissi me la toglierei solo per non dover ripetere sta parola,immaginate: “aiutoooo ho un attacco di araquibutirofobia”!
Aritmofobia: paura dei numeri…
Questa, questa è spettacolare: aulofobia -paura dei flauti.
Bromidrosifobia: questa la capisco e ha tutto il mio appoggio è la paura dell’odore corporeo, cioè parliamone, c’è del materiale!!
Cacofobia (bruttezza) e caetofobia (dei peli)…se le uniamo alla precedente poraccio si !
Coitofobia, no dico COITOFOBIA!! Ma stamo a scherzà?
Consecotaleofobia: paura delle bacchette cinesi, ma perchè?!?!
Copofobia: paura di stancarsi. “Mamma! C’ho ‘na sindrome! Non è che non c’ho voglia !”
Domatofobia: paura di stare in una casa…..scusa?
Elenologofobia: paura dei termini greci..mi sta venendo!
Ergofobia: (lavoro) me sta a venì!
Fagofobia: paura di mangiare…no, questa mi servirebbe ma non ce l’ho!
Fronemofobia: paura di pensare? E Questo spiega molte cose!
Hipopotomonstrosesquipedaliofobia: Hahah questa è meravigliosa, paura delle parole lunghe.!
Ithyphallofobia: Paura dell’erezione del pene. …..
Lutrafobia: paura delle..lontre.
Levofobia: paura delle cose che stanno a sx del corpo. Ma che paura è?
Nomatofobia: paura dei nomi, guai a presentarsi!
Pediculofobia: questa l’ho scelta per il nome meraviglioso, è la paura dei pidocchi
Penterafobia: ah ah la paura della suocera!
Quifofobia: paura di abbassarsi e chi non ce l’ha!
Rabdofobia: bacchette magiche..
Taasofobia: di sedersi

Scherzi a parte, le fobie sono dei mostri terribili, chi ne soffre si nasconde costantemente sotto quel lenzuolo che leva il fiato, che non ci permette di vivere la vita.

Ci sono nomi terribili, ci sono odori, sensazioni, cose che riescono a limitare la propria libertà ma sopratutto c’è l’uomo che decide di non affrontare, un uomo che da un nome alla propria paura non per conoscerla e superarla ma per potersi difendere. Mi chiedo se non sia la necessità di difenderci da noi stessi!

Perchè questo tema? Perchè di recente continuo ad incontrare amici che hanno deciso di aver paura di essere felici trovando scuse o nomi, per come la vedo io, che giustifichino la loro staticità!

Li vedo fermi sul bordo del fiume, decisi a non immergersi , decidono che l’acqua è troppo fredda, troppo pericolosa, troppo…troppo…senza nemmeno immergervi un alluce solo perchè non vogliono scoprire cosa ci sia dall’altra parte del fiume e mi rammarico per la loro pena. Mi dispiace vedere come da solo, l’uomo, possa rendersi schiavo, come possa sottovalutare le proprie possibilità e come possa non vedere la verità e mi domando se anche io, inconsapevolmente, possa aver chiuso gli occhi sotto un lenzuolo troppo pesante.

Coraggio gente, coraggio!

English

In my endless wandering in the human mind, I was surprised by the almost endless list of phobias that man is the prey and author.

When I was a child I was afraid of the dark, my mom put a lampshade on the bedside table in the shape of clowns, and so I stopped being afraid of the dark and began to be afraid of clowns. I decided to remove the clown and I hid under the sheets, as if I could hide from the darkness, but running out of oxygen under the covers I began to be afraid of death by suffocation. In short, eliminating the fear is always meant to make room for a new, if you do not understand why we focus on one thing can make us literally petrified in front of his thought.

Take a look at these phobias for example, there are many things that can scare people, some of which are enormously frightening, yet unlikely, to the point of limiting the freedom of an individual.

Aeronausifobia: abnormal and unwarranted fear of vomiting for  air sickness
Agliofobia: the fear to feel pain …
Anablefobia: afraid to look up. …
Anuptafobia: fear of being unmarried, man! if this was contagious could be sold as a chemical weapon!
Araquibutirofobia: fear of peanut shells. ? Come on, really? If it was me I would recover  just to avoid repeating that word. Imagine: “Help, i’m experiencing araquibutirofobia”!
Aritmofobia: fear of numbers …
Check it out, this is spectacular: aulofobia-Fear of flutes.
Bromidrosifobia: I understand this and they have all my support , that’s the fear of body odor, let’s talk about it!
Cacofobia (ugliness) and caetofobia (hair) … if we combine the previous poor boy!
Coitofobia, COITOFOBIA, kidding?
Consecotaleofobia: fear of chopsticks, why?!?!
Copofobia: fear of getting tired. “Mom! I’ve got a syndrome,don’t ask! ”
Domatofobia: fear of being in a house ….. excuse me?
Elenologofobia: Fear of Greek terms .. I’m getting it!
Ergofobia: (job) mmmmmmm
Fagofobia: fear of eating … no, I should but I don’t!
Fronemofobia: Fear of thinking? And this explains a lot!
Hipopotomonstrosesquipedaliofobia: hahah this is wonderful, fear of long words.!
Ithyphallofobia: Fear of penis erection. …..
Lutrafobia: .. fear of otters.
Levofobia: fear of things that are left side of the body!!!
Nomatofobia: Fear of names,don’t even try man!
Pediculofobia: I chose this for the wonderful name, is the fear of lice
Penterafobia: ah ah the fear of the mother-in-law!
Quifofobia: afraid to fall and those who do not have one!
Rabdofobia: magic wands ..
Taasofobia: to sit

Seriously, phobias are terrible monsters, who suffers constantly hide under that blanket that keeps the oxy, which does not allow us to live life.

There are terrible names, there are smells, feelings, things that can limit your freedom, but above all there is the man who decides not to deal with, a man who has a name for a fear and overcome it, but to know in order to defend. I wonder if there is a need to protect us from ourselves!

Why this theme? Because on these days I meet friends who have decided to be afraid of being happy, finding excuses as I see it, justifying their static!

I see them still on the edge of the river, they decided not to dive, they conclude that the water is too cold, too dangerous, too … too … without even dip a toe because they do not want to discover what lies across the river and I regret their punishment. I’m sorry to see how alone, man, can become a slave,  he can underestimate their ability  he can not see the truth and I wonder if me too, unwittingly, may have closed my eyes under a  too heavy sheet.

People Courage, courage!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...