Pastiera napoletana

Accidenti se è buona la pastiera della mia mamma, ne ho giusto un pezzo qui vicino e non posso fare a meno di distrarmi…
Per chi non lo sapesse, la pastiera è un dolce tipicamente pasquale della tradizione napoletana, richiede tempo e devozione e soprattutto grande coraggio, perchè? Perchè bisogna averne tanto per mangiare una fetta di pastiera dopo il pranzo pasquale!!!
Questa è la ricetta di mamma, fatene buon uso!

Ingredienti pasta frolla:

  • 1\2 kg farina
  • 4 uova intere
  • 100 gr zucchero
  • 150 gr margarina
  • 1 pz sale
  • 1 bustina di vanillina o la buccia grattuggiata di un limone

Procedimento

Lavorate tutti gli ingredienti insieme fino ad ottenere una palla omogenea che metterete a riposare in frigorifero fino a quando non sarete pronti con il resto del dolce.

Ingredienti ripieno:

  • 1\2 kg grano                                                    
  • 2o-30 gr di burro
  • 1 pz di sale  
  • buccia di 1 limone
  • q.b. latte

In una pentola, mettete a cuocere il grano con il burro, il sale, la buccia del limone e tanto latte quanto basta per cuocere il grano senza farlo bruciare, ci vorranno circa 20 minuti.

  • 1\2 kg ricotta                                                  
  • 8 uova                                                                
  • 1 kg di zucchero                                             
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 2 fialette di millefiori
  • cedro candito a cubetti
  • q.b. liquore Strega

Passate la ricotta e unitela al grano ottenuto, aggiungete lo zucchero, i tuorli d’uova, la vanillina, il millefiori, la Srega, i canditi e alla fine gli albumi montati a neve.
Imburrate una grande teglia rigorosamente rotonda dai bordi alti e stendetevi la pasta frolla avendo cura di ricoprirne i bordi. Tenetevi un pò d’impasto per le striscioline che andranno a ricoprire la superficie.
Versate il ripieno e chiudete il dolce con delle fascette piatte di pasta che dovranno incrociarsi formando una grata (come per una crostata).
Infornate a 180 °C per un’ora e mezza circa, fino ad ottenere una bella crosticina dorata.
Spolverate con zucchero a velo.

Buona Pasqua a tutti!

P.s. Se dovesse avanzare sappiate che può essere conservata in frigo per almeno 4-5 giorni, ma vedrete che non avanzerà;)

Annunci

Un commento su “Pastiera napoletana

  1. Pingback: 10000 visite e gente straordinaria | jekoland

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...