Pasta e…

Quando ho aperto questo blog, credevo che avrei trascritto solo le ricette più complesse, poi mi sono resa conto che ci sono piatti estremamente veloci, che non tutti sanno cucinare provenendo da regioni lontane dalla mia e allora mi sono detta che era davvero un peccato non condividerle.
I seguenti sono semplici e gustosi piatti tipici della tavola italiana (forse di quella meridionale), che solitamente consumiamo durante la settimana in famiglia.
Ricordo il profumo accogliente di ritorno da scuola, in quelle fredde giornate invernali, ed i piatti fumanti a tavola, soprattutto mi viene in mente mia mamma davanti ai fornelli che, con pochi ingredienti, realizzava piatti tanto buoni da far sembrare una carezza ogni assaggio.

Pasta e fagioli (per 2-3 persone)

In una pentola antiaderente,  fate rosolare uno spicchio d’aglio e aggiungete qualche cucchiaio di passata di pomodoro (diciamo che dovete ottenere un sughetto rosa non rosso). Fate sfrigolare un pò il pomodoro e aggiugete una lattina di fagioli cannellini. Si, avete capito bene, dovete usare quelli in lattina se volete ottenere il sapore di cui vi ho parlato, con i fagioli freschi, infatti, perde quel certo non so che! Se preferite, passate i cannellini col passaverdure, io preferisco schiacciarne solo una parte per ottenere la cremina e lasciarne qualcuno intero.

Aggiungete un pò d’acqua, diciamo che potete metterne la quantità che contiene la lattina, portate ad ebollizione, salate (se possibile con sale grosso) e calate la pasta. Mi raccomando, scegliete la pasta mista oppure i tubetti  (non mi fate sentire che avete calato altri formati di pasta) vi concedo al massimo le pipe ma niente altro!!! Mescolate di tanto in tanto per evitare che si attacchi e aggiugete dell’acqua se non dovesse bastare per ultimare la cottura della pasta. Ricordate che non è una minestra, il piatto deve risultare cremoso. Servite con della cipolla a fette se non dovete incontrare nessuno, altrimenti limitatevi ma non sapete cosa vi perdete!

Pasta e lenticchie (per 2-3 persone) 

Seguite esattamente la ricetta della pasta e fagioli, sostituendo chiaramente le lenticchie ai fagioli  e utilizzate gli spaghetti  avendo cura di spezzarli in più parti, ottenendo dei bastoncini di 4 cm circa.

Aggiungete qualche foglia di prezzemolo verso la fine e portate in tavola. Sono sicura che se fino ad ora avete snobbato le lenticchie, da oggi ne avrete sempre qualche lattina in dispensa. Trall’altro, se volete mangiare solo quelle, potete preparale nella stessa maniera senza aggiungere la pasta: sono davvero buone!

Pasta e piselli (per 2-3 persone)

In una pentola, fate indorare qualche rondella di cipolla, aggiungete i piselli surgelati (quelli in lattina non vanno bene, sanno di poco e tendono a sfaldarsi troppo), salate, pepate e mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando non si saranno scongelati. Aggiungete quindi l’acqua,  portate ad ebollizione e calatevi gli spaghetti spezzati in 3-4 parti. Mescolate e monitorate la cottura. Dovete ottenere un piatto leggermente più liquido rispetto  alla pasta e fagioli e quella con le lenticchie, ma comunque cremoso.

P.s. I carboidrati associati ai legumi consentono al corpo di assimilarne le proteine vegetali.  Alternare questi piatti alla carne è di sicuro una scelta salutare ed intelligente che da ex vegetarina mi sento di consigliare, d’altronde si tratta di piatti risalenti a quegli anni in cui, la carne era un lusso per pochi. Informatevi se siete interessati a modificare la vostra alimentazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...