Arancine di riso

Questo slideshow richiede JavaScript.

La storia narra che la sua origine sia da attribuire agli arabi, che solevano mangiare riso e zafferano condito con carne e verdure. Il piatto veniva posto al centro della tavola cosicchè tutti i commensali ne potessero prendere a loro piacimento direttamente con le mani…da qui a farli tuffare nell’olio bollente non credo ci sia voluto molto. Basti pensare che l’esigenza fa l’uomo acuto e dovendolo portare con se nei campi o in viaggio, quale modo migliore di conservarlo se non impanadolo e friggendolo.
“L’uomo acuto” in questo caso, sembra essere stato Federico II : sarà vero?
Resta il fatto che le arancine sono diventate il piatto siciliano per antonomasia e vengono preparate ogni 13 Dicembre nel giorno di Santa Lucia.
Chiunque sia stato il genio, lo ringrazio calorosamente ma ora bando alle ciance e apriamo le danze.
Le dosi sono per 25 arancine circa
Ingredienti:

  • 600 gr riso super fino o quello per i timballi
  • 1 litro e 1\2 di brodo di carne o vegetale
  • 2 bustine di zafferano ( l’importante che il riso risulti giallo)
  • 1\2 cipolla
  • 130 gr di parmigiano grattugiato
  • 100 grammi di mozzarella o formaggio filante
  • olio di semi di mais
  • pangrattato e farina di polenta in parti uguali
  • 50 gr di burro
  • sale se necessario

Procedimento:

Fate soffriggere la cipolla nel burro e tostatevi il riso. Aggiungete poco a poco il brodo al fine di ottenere un risotto facendo in modo che risulti asciutto e ben compatto, verso la fine aggiungere lo zafferano sciolto in poco brodo caldo, una volta pronto aggiugete il parmigiano  e fate raffreddare in un piatto per almeno 2 ore. L’ideale sarebbe prepararlo la sera prima, in questo modo l’amido renderà il tutto abbastanza colloso e non avrete bisogno di uova che, come avrete notato, non sono menzionate in questa ricetta.

Le arancine classiche prevedono un ripieno di ragù e piselli, prosciutto e mozzarella oppure con melanzane e pomodoro tipico del catanese, ma potete mettere quello che volete, purchè vi piaccia.

Stendete uno strato di riso all’interno del palmo della mano, schiacciatelo per bene tenendo la mano raccolta e create un incavo dove metterete un  paio di cucchiaini di ragù o quello che avete preparato e un paio di cubetti di formaggio.Chiudete con un altro strato di riso dando la forma a palla o a forma di pera ed impanatele.  Continuate fino ad esaurimento ingredienti.

Friggete le arancine in un pentolino colmo d’olio, facendo attenzione a metterne poche alla volta per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi troppo e riponetele su carta assorbente.

Possono essere servite come aperitivo o come piatto unico, a voi la scelta.

Annunci

2 commenti su “Arancine di riso

  1. buonissimeeeeeee!!!!! ovviamente, per me sono solo quelle con la punta… se ti sposti verso la parte occidentale dell’isola ti diranno che, invece, sono rigorosamente tonde… al di là della forma, quanto sono fantastiche??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...