A volte ritorno…recupero di saponi, candele e soldi (forse) . Titolo alternativo o sottotitolo: articolo ad minchiam!

Si lo so, è da una vita che non scrivo ma giuro che sono stata molto produttiva in realtà e quanto prima raccoglierò tutti i momenti salienti e li “vomiterò” sul web per la gioia di chi aveva\ha il tempo di gironzolare tra le mie parole 😉

Ricomincio da qui, con assoluta nonchalance mentre fumo una sigaretta senza fumo che suggerisce il rumore di una caffettiera al mio orecchio anzichè ricordare il tip tap felice di una cartina infuocata… Si, ho smesso di fumare e no, sono solo 4 giorni ma finchè dura farò finta funzioni.

Marca sigaretta elettronica Logic Pro, di fattura giapponese, costo € 19,00  , ricarica da 3 boccette già pronte €7,50. Al momento aromi trovati: tabacco, vaniglia e menta, questi ultimi da 6 mg nicotina. Funziona? Per ora si. Farà male: po’ esse’ ma considerando che compravo un pacchetto di sigarette al giorno al prezzo esagerato di € 4,60  e che adesso ne spendo circa 2,50 ogni 4 giorni posso affermare con certezza matematica che faceva più male il tabacco!

Superata, converrete con me, con estrema grazia l’introduzione al mio ritorno, passiamo al titolo: A volte ritorno. Se siete a corto di libri e volete farvi due risate serie, allora dovete assolutamente leggere ” A volte ritorno” di John Niven edito da Einaudi. Libro carinissimo che parla di un Dio “rilassato”  e suo figlio musicista alle prese con i tempi moderni dopo una breve vacanza durata (per noi) giusto il tempo di mandare tutto al Diavolo… Fatemi sapere che ne pensate e già che ci siete, se avete letto qualcosa di carino sentitevi liberi di condividerlo, sono leggermente impantanata in libri storici e di tanto in tanto una lettura leggera ci sta di brutto.

Saponi Qui mi è partito l’embolo al punto da mettermi a far foto ripromettendomi di scrivere tutto sul blog. Continua a leggere

Annunci