La notte delle stelle: le Perseidi

C’è una notte speciale, quando il mondo non ha più età ed il cielo diventa un laghetto dei desideri sospeso nell’universo. Ogni anno, in ogni parte del mondo, milioni  di occhi sono rivolti al cielo, ogni anno per una notte sola, come un’armata di sognatori ci distendiamo su un prato, una collina, una spiaggia e ci emozioniamo osservando la volta celeste come fosse la prima volta.

Quella notte è sta notte e come ogni anno sono qui ad attendere che il sole ceda il palco alla notte e le sue stelle. A dire il vero, la maggior visibilità sarà tra domani e domenica, ma rimandare un appuntamento non fa per me quindi io sta notte sarò già lì, lontana dalle luci della città, immersa nel buio ad osservare Perseo e la sua chioma d’argento.

Di che chioma parlo? Della cometa (  dal greco κομήτης e κόμη chioma, capelli ) Swift-Tuttle che ogni 130 anni viene a farci visita dopo un lungo viaggio che ha origine in un regno gelido oltre l’orbita di Nettuno meglio conosciuto come fascia di Kuiper. Arrivata a noi, questa regina di ghiaccio, lascia che gocce imperlate le scivolino dalla “sublime” chioma e la terra, di lei innamorata, ogni anno vi si immerge in attesa di incontrarla ancora.

Ecco cosa accade nella notte di San Lorenzo, la realtà si mescola alla magia quindi se siete anche voi cacciatori di sogni, immergetevi nella notte e regalate uno sguardo al cielo.

Buona notte a tutti!

P.s. se siete nella provincia di Varese potreste andare qua