Sapore di Natale

Buon Natale

” Vorrei potermi rotolare nella neve ma dopo avrei bisogno di qualcuno che mi risollevasse-pausa-Deve essere una cosa di famiglia. Papà ci portava a spalare la neve a prima mattina, solo per avere una scusa per poterla assaggiare”

Inizia così il mio Natale, a metà Dicembre, mentre siamo in auto a percorrerre le strade di una Legnano innevata, romanticamente nebiosa, io, mio marito ed una bambina poco più che settantenne che con un’emozione gentile lascia entrare dal finestrino l’aroma del Natale.

Finalmente Dicembre!

Una mattina di Dicembre

Non ho bisogno di altro per ritornare a respirare, proprio così, quando il mondo per molti sembra girare troppo velocemente, io mi fermo, mi spoglio degli abiti che il tempo vuole a tutti i costi farmi indossare, indosso i calzini rossi, la salopette, la maglia con la renna felice e inizio il mio viaggio tra vecchie canzoni natalizie, aghi, palline, stoffe e biscotti.  Preparo i pop corn per farne ghirlande, dolcetti per profumare casa e ballo, saltello a dire il vero, fino a quando non arriva il momento perfetto…quando ci si sente emozionati come lo si era aspettando Babbo Natale, sotto le coperte ben nascosti per non farsi vedere, accovacciati in un agguato che durava fino a quando il sonno non ci rapiva. Esattamente in quell’istante io mi distendo, socchiudo gli occhi e mi metto ad ascoltare…

Non lasciatevi ingannare dallo stress, dalla tristezza o ancor peggio dalla storia del consumismo, non c’è nulla di questo nel Natale di cui vi parlo.

Vorrei che tutti vi fermaste per un attimo a respirare, magari seduti ai piedi dell’albero addobbato con quella pallina che avete appeso con vostra sorella quando eravate troppo piccoli per arrivare ai rami più alti. Osservate le luci intermittenti e vedrete vostro padre che le provava tutte prima di montarle sull’albero, riascolterete la voce di mamma che al telefono elencava gli ingredienti del cenone a vostra nonna che sapeva sempre i posti giusti dove acquistarli. Se ne avete la pazienza provate a costruire il presepe, non importa se ne siete capaci, imparerete ad apprezzare i ricordi che si celano nel sistemare la casetta più piccola in fondoper creare la prospettiva” come faceva il nonno assieme agli zii attenti a carpirne i segreti. Così ogni piccolo gesto, vi ricondurrà tra le braccia di tutti coloro che vi hanno amati e riascolterete le voci di chi credevate di non poter sentire più…

Decorazioni Natalize fatte a mano

pallina di Natale

albero di Natalejpg

Cucinate, cantate, condividete e sorridete: questo è il mio Natale, buone feste a tutti!

orange drops

Annunci